Foto di gruppo per la nuova Caronnese 2022/2023

Su il sipario sulla nuova Caronnese

Foto di gruppo per la nuova Caronnese 2022/2023
Foto di gruppo per la nuova Caronnese 2022/2023

Tempo di presentazione per la nostra prima squadra, presso il ristorante Verve di Solaro la compagine rossoblù si è mostrata alla stampa in vista della stagione 2022/2023, la quattordicesima in Serie D.

A fare gli onori di casa il presidente Umberto Gambaro: “Questo è un anno di continuità… e di discontinuità. Rispetto allo scorso anno ci sono delle novità, rappresentate dal direttore sportivo Davide Raineri che devo ringraziare per tutto quello che ha fatto in questo poco tempo. E il tecnico Simone Moretti, un volto notissimo per la Caronnese. Ma abbiamo anche delle colonne solide, che rappresentano la Caronnese da moltissimi anni. E giocatori che danno continuità a quanto fatto lo scorso anno”.

Le colonne solide sono rappresentate da Angelo Volonté (in Caronnese da quando tirava calci al pallone da giovanissimo “ed ero anche particolarmente bravo) e Roberto Fici: “Quest’anno rappresenta una sorta di anno zero, una ripartenza per fare comunque bene. Obiettivi? È vero, in passato ci eravamo esposti maggiormente dicendo anche di voler vincere e ci siamo andati vicini. Ora non lo diciamo, ma nelle nostre 14 stagioni abbiamo sempre fatto bene e anche lo scorso anno abbiamo sfiorato i playoff nonostante un avvio difficile. Vogliamo stare là in alto, poi parla sempre il campo”.

Infine, largo alle novità. In primis il direttore sportivo Davide Raineri. “Il presidente sbaglia. Sono più io che devo ringraziare la Caronnese, che mi ha chiamato e permesso di tornare in una categoria dove non pensavo più di tornare. La scelta di Moretti? Faceva parte di un terzetto di nomi, con Di Gioia e Ardito tanto per non tenere segreti. Ma ci siamo visti e mi è piaciuto il modo e le idee. Poi io sono un istintivo. Discontinuità? Sì, vero, ma ho preso gente che ha fatto la categoria e che sa giocare a calcio”.

La chiosa con Simone Moretti, carico per la nuova avventura da capo allenatore: “Per me è un onore tornare qui, non sarà semplice ma porto tutto il mio entusiasmo. Ho ritrovato il solito ambiente di sempre, ho sempre pensato che, se dovevo cominciare a fare questo lavoro, mi sarebbe piaciuto cominciare da qui. Cosa porto dai tre anni con Zaffaroni? Sicuramente è stato più lui ad insegnare a me, porto la sua determinazione e la voglia di fare. La squadra è nata con un’ideologia condivisa con il direttore e la società, ora parlerà il campo”.

La rosa 2022/2023

Portieri: Angelina Matteo (2001), Brevi Andrea (2002 – Brusaporto), Catizone Riccarrdo (2004), Di Luca Filippo (2005 – Universal Solaro).

Difensori: Alushaj Giulio (Castellanzese), Coghetto Francesco (2003), Cosentino Matteo (2003 – Como), Curci Alessandro (2001 – Paganese), De Stefano Davide (2002 – Tritium), Dipalma Matteo (2004 – Milan), Galletti Andrea, Moretti Andrea (2004), Nava Riccardo (2004 – Inter), Pandini Simone (2004 – Milan), Scaglione Mauro (Levico Terme).

Centrocampisti: Achenza Michelangelo (Leon), Cretti Mattia (2002), Di Marco Matteo (2003), Papa Bakari Diatta (2003), Dragone Benito (2003 – Monza), Rondina Alessio (2003), Sardo Samuel (2003), Tunesi Mattia, Vingiano Umberto (Sangiuliano City Nova).

Attaccanti: Austoni Filippo (Fanfulla), Boschetti Riccardo (2004), Corno Federico, Duguet Gilles (Brianza Olginatese), Gaeta Marco (Pont Donnaz), Giardino Tommaso (2003 – Pro Patria).

Allenatore: Simone Moretti (nuovo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.