CARONNESE STANCA, L’ATALANTA CALA IL POKER

CARONNESE STANCA, L’ATALANTA CALA IL POKER

L'undici iniziale della Caronnese contro la Primavera dell'Atalanta
L’undici iniziale della Caronnese contro la Primavera dell’Atalanta

 

La Primavera dell’Atalanta passa al Comunale. La seconda amichevole stagionale si chiude con una sconfitta netta soprattutto nel risultato. 4-0 il risultato finale in favore della formazione bergamasca, la Caronnese dal canto suo ha le attenuanti di tante assenze (Arpino, Cosentino ed Esposito oltre ai soliti Corno e Rocco) e quella di aver giocato due partite in tre giorni in un periodo particolare come quello della preparazione estiva. Ma il punteggio finale non lascia sicuramente contento il tecnico Manuel Scalise.

 

Pronti via e il volto nuovo Raso va già in gol dopo 38 secondi. Gioia da ricacciare indietro, visto che l’arbitro annulla tutto per un fuorigioco che lascia più di un dubbio. La Caronnese sembra partire bene ma l’Atalanta al primo affondo va in rete. Cross dalla destra, pallone conteso di testa nel centro dell’area di rigore che finisce a Raso, solo sul secondo palo. Il tiro del numero nove non dà scampo ad Ansaldi, costretto a riprendere il pallone in fondo alla rete. Rossoblù sotto e che pagano la scarsa verve realizzativa di Vitiello. L’attaccante viene ben assistito da Musazzi ma conclude addosso a Dajcar. Nemmeno il tempo di andare dall’altra parte e un errore di Galletti permette a Rosa di presentarsi solo davanti ad Ansaldi. Portiere saltato e palla in fondo al sacco. Caronnese sotto di due reti e ancora una volta Vitiello calcia addosso a Dajcar il pallone che potrebbe riaprire il match.

 

Ripresa e girandola di cambi sia per Brambilla (subito dopo il riposo) che per Scalise. Non cambia il motivo della partita che vede un’Atalanta ben presente in campo., con Chiwisa che per due volte prova a concludere verso la porta difesa da Angelina, ma la mira non assiste il giovane centrocampista della Dea. Al 12’ proteste rossoblù per un presunto tocco di mano in area di rigore su colpo di testa di Galletti, sul fronte opposto Vitucci prova la conclusione murata dalla difesa. Ma l’Atalanta è più cinica, sfruttando anche qualche errore di troppo della Caronnese. Così l’imbeccata per Stabile permette al numero 31 di calare il tris. In casa Caronnese è Putzolu l’ultimo a mollare, il capitano prova a impensierire Vismara ma la punizione è centrale. E dopo un nuovo tentativo di Vernocchi, è l’Atalanta a trovare nuovamente la via del gol. Verticalizzazione per Stabile che trova il diagonale vincente a fil di palo. Finisce così, l’appuntamento è per domenica 22 agosto. A Caronno Pertusella arriverà il Sant’Angelo dell’ex Roberto Gatti.

 

CARONNESE-ATALANTA PRIMAVERA 0-4

MARCATORI: 5’ Rosa, 12’ Rosa; st 17’ Stabile, 40’ Stabile.

CARONNESE (4-3-3): Ansaldi (1’ st Angelina); Ballone (5’ st Coghetto), Galletti (41’ st Yamba), Vernocchi, De Lucca (40’pt Cattaneo); Diatta (5’ st Vincenzi), Raso, Putzolu; Bossi (23’ st Boschetti), Vitiello, Musazzi (25’ st Torin).

ATALANTA PRIMAVERA (4-3-1-2): Dajcar (18’ st Vismara); Del Lungo (1’ st Renault), Berto (18’ st Ferrara), Hecko (20’ pt Bernasconi), Ceresoli (25’ st Roaldsoy); Sidibe (18’ Muhameti), Roaldsoy (1’ st Shakur), Chiwisa; Olivieri (18’ st Perez); Mediero Rodriguez (1’ st Stabile), Rosa (1’ st Vitucci).

ARBITRO: Bortolozzo di Varese.

Note: Giornata soleggiata e molto calda, terreno in ottime condizioni. Spettatori 100 circa. Angoli 3-3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *