Asti-Caronnese, la presentazione del match

Dopo le gioie di Coppa, è tempo di rituffarsi nuovamente in campionato. Altra trasferta e altra formazione piemontese per i nostri ragazzi, impegnati sul terreno dell’Asti. I biancorossi sono al momento quattordicesimi in classifica e hanno tre punti in più rispetto alla Caronnese. Quattro i precedenti tra le due squadre, con due vittorie rossoblù nel 2014 (entrambe in trasferta) e due pareggi casalinghi, uno nel 2013 e uno nel 2015.

Manuel Scalise: “Partita importante per noi”

Concentrato il tecnico Manuel Scalise in vista della gara di Asti: “È una partita tosta, dovremo fare una grande gara per prendere i tre punti. Anche perché il calendario propone tante sfide interessanti, fare bottino pieno ci permetterebbe di tornare a sorridere. Si apre un trittico importante che proseguirà poi con Borgosesia e Città di Varese, è importante cominciare con il piede giusto”.

I nostri avversari – Il Breno

Fondata nel 1932 e ripartita nel 2015 anche grazie alla fusione con il Colline Alfieri (nel 2017), l’Asti è una neopromossa in Serie D avendo vinto lo scorso anno il mini campionato di Eccellenza. 9 gol fatti (secondo peggior attacco) ma anche 12 gol subiti che la rendono una delle squadre più quadrate. Il giocatore da temere maggiormente è Francesco Virdis, già 5 gol in campionato e in passato in doppia cifra a Sassari (12 gol) e Savona (17 gol). Tra i giocatori di esperienza, anche Andrea Venneri in difesa e Max Taddei a centrocampo, oltre al portiere senior Silvio Brustolin. A guidare la squadra Davide Montanarelli, sulla panchina biancorossa da cinque anni.

I convocati

Portieri: Angelina Matteo, Catizone Riccardo.

Difensori: Arpino Antonio, Cattaneo Alessandro, Coghetto Francesco, Cortesi Luca, De Lucca Davide, Galletti Andrea, Lazzaroni Andrea.

Centrocampisti: Argento Giuseppe, Diatta Papa, Meruzzi Matteo, Putzolu Tommaso, Raso Alessio, Rondina Alessio, Vernocchi Alessandro.

Attaccanti: Boschetti Riccardo, Corno Federico, Esposito Roberto, Vitiello Domenico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.