GALLI O POLLI?

Per certi versi siamo stati Galli.

La Caratese ha fatto un’ottima partita, per ritmo e intensità. Noi ci siamo contrapposti con criterio, sbagliando qualche lettura e quindi qualche scelta, ma ribattendo colpo su colpo. Primo tempo equilibrato e pari giusto. Poi sblocchiamo. Con un gran gol di Giudici Luca. Gli avversari reagiscono e resistiamo. Magari bassi, ma con ordine. Per rialzarsi si dovrebbe gestire meglio qualche uscita. Non ci riesce. Nemmeno con forze fresche. Però si arriva al 90′ e a quel punto si deve vincere.

Una squadra più forte si vede da queste piccole cose. Punizione per noi nella loro metà campo. Due minuti da gestire. La partita è in cassaforte.

E invece no.

Giochiamo spensierati. Come alla scuola calcio. E questo non va bene.

Perché la differenza tra galli ruspanti e polli è sottile.

Serve un cambio di tendenza sennò il primo posto sarà il solito abbaglio invernale.

Serve coraggio.

Serve senso di responsabilità.

Marco Gaburro

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *